versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  
torna all'Home Page
 Associazioni » Notizie » Gender, 180mila
firme per dire no 
Martedì 5 Maggio 2015
I PROMOTORI SALGONO AL COLLE
Gender, 180mila
firme per dire no   versione testuale







Saranno presentate oggi (5 maggio) al presidente della Repubblica le 180mila firme raccolte contro le iniziative che promuovono la teoria gender nelle scuole. La petizione della campagna “Per una scuola che insegna e non indottrina” è stata promossa, tra gli altri, da Age (Associazione italiana genitori), Agesc (Associazione genitori scuole cattoliche) e Mpv (Movimento per la vita).
Le associazioni chiedono al presidente Sergio Mattarella di “intervenire, con la sua autorità giuridica e morale, presso gli organi competenti affinché vengano presi provvedimenti idonei”.
Nei prossimi giorni, le firme saranno consegnate al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini.
Gli studenti, spiegano i promotori della campagna, devono “trovare nella scuola non ideologie destabilizzanti ma un ambiente che permetta uno sviluppo sano della personalità, in armonia con le istanze etiche e il ruolo della famiglia che resta la prima responsabile dell’educazione dei figli”.
In questo senso, “la petizione propone dei principi fondamentali che dovrebbero informare ogni progetto educativo nell’ambito dell’affettività e della sessualità, relativi al rispetto delle differenze naturali tra i sessi e dei diritti della famiglia”.