versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  
torna all'Home Page
 Associazioni » Iniziative » Fidae, quale scuola
per il XXI secolo? 
Martedì 21 Novembre 2017
ASSEMBLEA E CONGRESSO
Fidae, quale scuola
per il XXI secolo?   versione testuale







“Quale scuola per il XXI secolo?”. Questo il tema dell’Assemblea nazionale e del Congresso della Fidae (Federazione istituti di attività educative) che si terranno a Roma dal 22 al 24 novembre. Sarà una tre giorni di “approfondimento culturale, formazione, dibattito istituzionale, ma soprattutto di confronto tra le differenti realtà che rappresentano la nostra scuola paritaria”, si legge in una nota.
 
Mercoledì 22 novembre ci sarà la partecipazione all’Udienza generale del Papa a San Pietro. Nel primo pomeriggio la prima convocazione dell’Assemblea nazionale con la relazione della presidente Virginia Kaladich. A seguire il XIX Rapporto Centro studi per la scuola cattolica, “Il valore della Parità”, illustrato da Ernesto Diaco, direttore dell’Ufficio Cei educazione, scuola e università.

Giovedì 23 il Congresso Fidae con conferenze e workshop che coinvolgeranno in maniera attiva i partecipanti, creando un reale momento formativo. Introdurrà i lavori Kaladich: “Educatori e ragazzi del III millennio a confronto. La scuola che vorrei”. Seguirà l’intervento di Gabriele Toccafondi, sottosegretario al ministero dell’Istruzione: “Parità: a che punto siamo?”. E tavola rotonda con educatori e studenti: modererà Francesco Dell’Oro, esperto di orientamento scolastico. Inoltre, il workshop “Esperienze di innovazione nella scuola e nella didattica”.
 
Venerdì 24 novembre “La scuola narrata: letteratura, musica e cinema in dialogo. Confronto aperto con il pubblico”: modererà la tavola rotonda Lorena Bianchetti, giornalista Rai. Interverranno, tra gli altri, Carlo Ridolfi (giornalista ed esperto di cinema), Luciana Bertinato (maestra e autrice del libro ‘Una scuola felice’, Franco Angeli) e Roberto Vecchioni (docente e cantautore). E ancora: “La nuova prassi di riferimento per la prevenzione ed il contrasto del bullismo nelle scuole e la conseguente certificazione antibullismo”: comunicazione dell’esperto Emanuele Montemarano. Infine, il workshop “Esperienze di innovazione nella scuola e nella didattica”.

Il programma completo