versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  
torna all'Home Page
 Comunicati 
Comunicati   versione testuale






 
Il Copercom la celebra con un video realizzato con una tecnica sperimentale Il Copercom la celebra con un video
realizzato con una tecnica sperimentale

​Il Copercom contro le fake news e la disinformazione. Il Copercom per un giornalismo di pace. Il Copercom al servizio della verità. Anche il Coordinamento delle associazioni per la comunicazione riflette sul Messaggio di Papa Francesco per la 52ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali che si celebrerà domenica 13 maggio. E lo fa in modo nuovo. «Abbiamo osato – spiega il presidente Massimiliano Padula – realizzando un prodotto sperimentale. Si tratta di un video costruito con time-lapse, una tecnica di ripresa cinematografica a metà tra fotografia e video. Abbiamo deciso di farlo – aggiunge – per esplorare terreni nuovi di comunicazione e narrazione della realtà e dei contenuti. È questo, infatti, uno degli obiettivi di questo organismo che riunisce 29 associazioni diverse tra loro ma unite dalla stessa passione per i temi della comunicazione»

Padula (Copercom): Padula (Copercom): "Promuoviamo la santità
anche nell'universo comunicativo"

​«Promuovere il desiderio di Santità anche nell’universo comunicativo. Papa Francesco ci sorprende donandoci una bussola preziosa per “incarnare la santità nel contesto attuale, con i suoi rischi, le sue sfide e le sue opportunità”». Ad affermarlo è Massimiliano Padula, presidente del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la comunicazione), in relazione all’Esortazione Apostolica “Gaudete et Exsultate” sulla chiamata alla Santità nel mondo contemporaneo, promulgata oggi (9 aprile)

"Prevalga il senso di responsabilità
di tutti gli attori coinvolti"

​«Un quadro frammentato che rischia di creare ulteriori strappi a un tessuto sociale già compromesso». È questo, secondo il Presidente del Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) Massimiliano Padula, lo scenario che rischia di delinearsi in Italia all’indomani delle elezioni politiche. «Osservando e analizzando i risultati provvisori – aggiunge Padula – non possiamo che riscontrare una prossima fase di difficile governabilità che schiaccerebbe il paese tra maggioranze deboli e conflitti non sanati. Purtroppo, la campagna elettorale caratterizzata da contrapposizioni, da promesse mirabolanti e da una distanza siderale tra universo politico e paese reale, rischia di continuare se non prevarrà il senso di responsabilità di tutti gli attori»

"La responsabilità al centro
delle nostre vite digitali"

«“Crea, connetti e condividi il rispetto: un internet migliore comincia da te”. Il Safer Internet Day sceglie uno slogan puntuale ed esemplificativo. Coglie, infatti, il cambiamento di paradigma che sta investendo il legame tra uomo e tecnologie digitali. Non più un atteggiamento diffidente nei confronti della Rete ma finalmente una presa di coscienza dell’enorme responsabilità delle nostre azioni online, sia nel bene che nel male». Ad affermarlo è Massimiliano Padula, presidente del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la comunicazione), a proposito della Giornata mondiale della sicurezza in rete (#SID2018), che si celebra oggi, 6 febbraio 2018, e che coinvolge 100 paesi nel mondo

Massimiliano Padula nuovo presidente Copercom Massimiliano Padula nuovo presidente Copercom

Massimiliano Padula è il nuovo presidente del Copercom. Eletto oggi a Roma durante il Comitato dei presidenti e delegati dell’organismo che coordina le associazioni per la comunicazione. Subentra a Domenico Delle Foglie che ha guidato il coordinamento per due mandati triennali consecutivi. All’incontro erano presenti, tra gli altri, monsignor Giovanni D’Ercole, vescovo di Ascoli Piceno e presidente della Commissione “Cultura e comunicazioni sociali” della Cei, don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio per le comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana, il giornalista Gianni Borsa, eletto dai presenti vice presidente del Copercom

Delle Foglie (Copercom): la comunicazione per Delle Foglie (Copercom): la comunicazione
per "rammendare il tessuto sociale dell'Italia"

L’auspicio espresso dal presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti (nella foto), nella sua prolusione al Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana, “non è auspicabile che, nonostante le diverse sensibilità, i cattolici si dividano in cattolici della morale e cattolici del sociale”, è accolto da Domenico Delle Foglie, presidente del Copercom, come un impegno a “una narrazione pubblica rispettosa della stessa identità del cattolicesimo italiano”

Gualtiero Bassetti nuovo presidente Cei Gualtiero Bassetti nuovo presidente Cei

Il cardinale Gualtiero Bassetti (nella foto) è il nuovo presidente della Conferenza episcopale italiana. Lo ha nominato questa mattina (24 maggio) Papa Francesco. A darne l’annuncio il cardinale Angelo Bagnasco, presidente uscente della Cei. Il cardinal Bassetti è arcivescovo di Perugia-Città della Pieve. “Il mio primo pensiero riconoscente va al Santo Padre per il coraggio che ha mostrato nell’affidarmi questa responsabilità al crepuscolo della mia vita. È davvero un segno che crede alla capacità dei vecchi di sognare…”. Lo ha dichiarato ai giornalisti il neo presidente nell’atrio dell’Aula Paolo VI in Vaticano, dove è in corso l’Assemblea generale della Cei. “La cosa che mi ha dato grande gioia, in questo momento in cui è avvenuto qualcosa che è superiore alle mie forze, è stata una telefonata affettuosa dei ragazzi di 'Mondo X' di padre Eligio, che mi hanno detto: 'Continua ad essere un papà per noi'”

Delle Foglie: Delle Foglie: "Non ce n'eravamo accorti"

“Con un’inevitabile enfasi, ci si rallegra per la risalita dell’Italia nella classifica mondiale della libertà di stampa, dal 77esimo al 52esimo posto. Venticinque gradini scalati nel 2016, ci fa sapere il rapporto annuale di Reporters sans Frontières. Sinceramente non ce n’eravamo accorti…”. È quanto osserva il presidente del Copercom, Domenico Delle Foglie, dinanzi alle cifre diffuse da Rsf che dovrebbero testimoniare un rafforzamento della democrazia nel nostro Paese, essendo la libertà di stampa uno dei pilastri della convivenza

"Se la Rai banalizza, non basta l'indignazione"

“Occorre ripensare la mission del servizio pubblico radiotelevisivo, ma non può essere una questione di esclusiva competenza della politica, del parlamento o di una ristretta cerchia di addetti ai lavori”. Così il presidente del Copercom, Domenico Delle Foglie, all’indomani delle decisioni assunte dal direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, che ha decretato la chiusura del programma del pomeriggio di Rai1 “Parliamone sabato” che ha messo a tema i “Motivi per scegliere una fidanzata dell’Est”

Delle Foglie: dal Papa una sfida alla post-verità Delle Foglie: dal Papa una sfida alla post-verità

“Nei giorni in cui è grande il dolore per le vittime della slavina di Rigopiano e per quanti soffrono nell’Italia centrale le conseguenze del terremoto e dell’ondata di maltempo, le parole di Papa Francesco rivolte ai comunicatori in occasione della 51esima Giornata mondiale delle comunicazioni sociali risuonano come un imperativo di ‘speranza e fiducia nel nostro tempo’. Un tempo, quello che i comunicatori di oggi sono chiamati a narrare, che richiede ‘occhiali giusti’ come suggerisce il Papa, ma anche la coscienza della propria responsabilità”. Così Domenico Delle Foglie, presidente del Copercom, commenta il Messaggio del Papa

 [avanti >>]