versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  
torna all'Home Page
 Formazione 
Formazione   versione testuale






Il Copercom ha avviato alla fine del 2005 il “Laboratorio animatori cultura e comunicazione", in collaborazione con l'Ufficio comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana, per offrire una risposta operativa alle indicazioni e alle attese del direttorio “Comunicazione e missione", in particolare per quanto riguarda la formazione all'uso dei media, alla interpretazione dei linguaggi e dei messaggi mediatici (Capitolo VI, Animatore cultura e comunicazione).
Sono stati attuati “microprogetti" sul territorio e negli ambienti e, a partire dal 2007, il laboratorio si è collegato con il corso di alta formazione per animatori della cultura e della comunicazione (Anicec) curato da Università Lateranense e Università Cattolica, convinto che il corso di alta formazione Anicec possa trovare anche in questa direzione una feconda continuità. Responsabile del laboratorio è Paolo Bustaffa, vicepresidente Copercom incaricato per la formazione.
Dal 2008 il laboratorio prevede anche un'attività di formazione via Internet: incontri on line, con cadenza settimanale, durante i quali i partecipanti possono intervenire in diretta, via chat, proponendo quesiti o commenti sull'argomento affrontato, di cui parla il relatore principale. Lo scopo è sia formativo, sia di stimolo e di accompagnamento nella realizzazione sul territorio dei “microprogetti".
Il laboratorio vuole così affiancare gli animatori della comunicazione e della cultura che si pongono accanto a persone, famiglie, comunità, realtà socio-educative per formare e mantenere viva una coscienza critica costruttiva di fronte alla complessa realtà dei media.
Il metodo del laboratorio prevede il coinvolgimento dei diversi destinatari nei “microprogetti": in queste esperienze - sul territorio e negli ambienti - l'ascolto e l'approfondimento vengono tradotti, grazie all'iniziativa degli animatori cultura e comunicazione, in attività formative sul campo.
Lo scopo è di spendere - al servizio di diocesi, parrocchie, associazioni, movimenti, scuole, ambienti diversi ecc. - le competenze acquisite tramite specifiche attività formative promosse da Anicec, singole associazioni aderenti al Copercom e dallo stesso Copercom.