versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  
torna all'Home Page
 Notizie » Segnalazioni » Il Churchill che non ti aspetti
fra trumpismo e fake news 
Venerdì 11 Gennaio 2019
Il Churchill che non ti aspetti
fra trumpismo e fake news   versione testuale
di Riccardo Michelucci







È il 1940: la Gran Bretagna è in guerra contro la Germania e durante l’ispezione di una portaerei il ministro della Marina Winston Churchill viene avvicinato da un giovane ufficiale. «Signore, è tutto vero quello che ci sta dicendo?», gli chiede. «Ragazzo, ho detto molte bugie per il mio Paese e nel futuro ne dirò ancora di più». Qualche mese più tardi lo stesso Churchill annuncia pubblicamente che la flotta britannica ha affondato metà dei sommergibili con cui la Germania aveva iniziato la guerra. Il capitano Arthur Talbot, direttore della divisione antisottomarino dell’Ammiragliato di Sua Maestà, lo contraddice facendogli presente che ne risultano affondati appena 9 su 57. «Ci sono due modi per affondare sommergibili in questa guerra», replica allora il ministro. «Possiamo farlo nell’Atlantico ma anche in Parlamento. Il problema è che voi ci state impiegando il doppio del tempo»

Avvenire

La recensione