versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  
torna all'Home Page
 Notizie » Segnalazioni » A ciascuno una notizia
che plachi la sua
quotidiana inquietudine 
Mercoledì 25 Marzo 2020
A ciascuno una notizia
che plachi la sua
quotidiana inquietudine   versione testuale
di Guido Mocellin







Mi era già capitato di riflettere sull’information overload, ovvero sul fatto che grazie al digitale siamo esposti a un sovraccarico di informazioni senza avere gli strumenti per affrontarlo. Ma un conto è analizzare a freddo un fenomeno, oltretutto essendo più dotati di altri di strumenti per difendersene. Un conto è sperimentarlo come ingrediente di una crisi che è già di per sé drammatica. Complice anche l’inopinata crescita del tempo libero, ognuno di noi vive in questi giorni un sovraccarico straordinariamente pesante tutto concentrato su un unico argomento, l’epidemia da coronavirus in corso, del quale siamo anche – volenti o nolenti – i soggetti. Per molti, un vero fardello.

Così, dalla mia condizione privilegiata di operatore dell’informazione mi ritrovo a fare due cose: da un lato ampliare e approfondire la mia “rassegna web” su fede, Chiesa e coronavirus; dall’altro moltiplicarne i destinatari rispetto a quelli professionali. In altre parole: se ho sempre pensato che tra le cose belle del mio mestiere rientri l’essere pagati per leggere il giornale (o navigare online), mi chiedo perché non farlo in questi giorni con un pizzico di gratuità in più, inoltrando individualmente notizie o commenti a coloro a cui possono fare del bene

Avvenire

WikiChiesa