Copercom - Associazioni
"Tutelare la vita fin
dal concepimento"

“Alle spalle di questo convegno abbiamo una storia di 45 anni, difficile da riassumere in poche battute tanto è densa e ricca. Certo è che in mezzo a tanta fatica c’è la gioia immensa di aver fatto un lavoro che ha a che fare con la pace, con la giustizia, la libertà; con i diritti umani, insomma; con la tutela della dignità di ogni vita umana dal concepimento perché questo è la base di tutto”. Lo dichiara ad Agensir Marina Casini Bandini (nella foto), presidente del Movimento per la vita italiano (Mpv), presentando il 40° Convegno nazionale dei Centri di aiuto alla vita in programma da oggi (13) al 15 novembre. Si svolgerà on line a causa della pandemia, sul tema “Tu sei per me unico al mondo. Non si vede bene che col cuore”. Da quest’anno l’appuntamento è intitolato a Carlo Casini, padre di Marina, fondatore dell’Mpv. “Il Convegno – spiega Casini Bandini – è espressione del lavoro fatto nell’ultimo anno in cui abbiamo cercato di rinforzare alcuni aspetti: la dimensione culturale e formativa, gli strumenti della formazione e i servizi ai Cav, la collaborazione con le varie associazioni e i rapporti internazionali, la comunicazione e in particolare il nostro organo di collegamento che è il ‘Sì alla Vita’ cartaceo e web, i progetti, il concorso europeo, i legami di amicizia”. “Il futuro – prosegue – ci vedrà impegnati a custodire ciò che abbiamo costruito in modo che possa continuare a dare frutti e nello stesso tempo diffondere la cultura della vita tenendo gli orizzonti aperti, perché la tutela del diritto a nascere non è del Movimento per la vita ma di tutti”. Il tema scelto, osserva la presidente Mpv, “invita a riflettere sulla grandezza e sulla bellezza della vita umana in senso reale e concreto. La pandemia globale – sottolinea – ha sollevato nuove debolezze, nuove solitudini e nuove problematiche cui vogliamo rispondere in maniera sempre più puntuale”. “Il Convegno – aggiunge Casini Bandini – intende essere un’occasione di formazione, incontro e confronto: i relatori, esperti in diversi ambiti e con un consolidato impegno pro-life, guideranno i partecipanti in riflessioni concrete e attuali”. In programma “workshop tematici per consentire la formazione specifica più consona a ciascuno; uno di questi sarà dedicato alla realtà dei Cav in questo delicato ‘tempo Covid’”. L’assise sarà preceduta dal meeting pre-congressuale delle Case d’accoglienza e dal quarto Forum della Federazione europea “One of Us” (Uno di Noi”.  


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 13-NOV-20
 

copercom - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed