Copercom - Notizie
Non dimenticare la Shoah, un dovere anche
per gli operatori dei media

“‘La Shoah non va dimenticata’. Nell’Enciclica Fratelli tutti (n.247) Papa Francesco è perentorio. Non servono giri di parole quando la malvagità umana, fomentata dall’ideologia, schiaccia fino alla distruzione la dignità della persona”. Lo scrive Vincenzo Corrado, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali Cei, nella newsletter settimanale, ricordando la Giornata della memoria che si è celebrata ieri (27 gennaio). “Le parole del Papa – osserva Corrado – indicano un percorso ben preciso: allacciare sempre alla memoria tutto ciò che avviene, perché non si ripetano gli errori del passato. E questo vale anche per gli operatori dei media: mai cedere all’omologazione e alla propaganda. La comunicazione – sottolinea il direttore – non possiede solo il carattere di novità, ma anche quello della memoria. Senza memoria, non c’è identità”.


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 28-GEN-21
 

copercom - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed